Come diventare milionario risparmiando e investendo

Come diventare milionario risparmiando e investendo

Pensi che essere un milionario sia fuori questione per te? Pensa di nuovo. Anche quelli con guadagni magri possono diventare milionari se sono diligenti con i risparmi, gestiscono le loro spese e si mantengono abbastanza a lungo. Ecco alcuni esempi di come puoi diventare un milionario con costanti abitudini di risparmio.

Fattori primari che influenzano lo status di milionario

I fattori più significativi che agiscono contro il tuo status di milionario sono il debito e il tempo. Diventare milionario è possibile indipendentemente dalla tua situazione, purché tu possa mantenere questi due fattori dalla tua parte. Se puoi evitare il debito dei consumatori e iniziare a investire ogni mese quando hai 20 o 30 anni, puoi essere un milionario quando vai in pensione.

Se sei riuscito a evitare i debiti ma non hai iniziato a risparmiare, il primo passo dovrebbe essere quello di mettere i tuoi investimenti in un conto con imposte differite, come un 401 (k) tramite il tuo datore di lavoro. Se hai qualche debito, puoi adottare un approccio equilibrato per ridurre il tuo debito continuando a investire in conti pensionistici.

Diventare milionario: scenari di esempio

Secondo il calcolo di Vanguard, un portafoglio di azioni al 100% sarebbe cresciuto in media di poco più del 10,1% all’anno tra il 1926 e il 2018. Utilizzando questa media storica, puoi calcolare la tua tempistica per diventare un milionario.

Il rendimento medio del 10,1% è una media a lungo termine e i tuoi investimenti potrebbero aumentare o diminuire in un dato momento. Utilizzando i calcoli di Vanguard, 26 dei 93 anni esaminati hanno prodotto una perdita annuale, compreso un anno (1931) in cui le azioni hanno chiuso l’anno con una perdita del 43,1 %.1 Quando si tratta di conti pensionistici, il rendimento a lungo termine è ciò che conta, quindi non concentrarti troppo sul breve termine.

Se inizi da $ 0, investi in un conto con imposte differite e presumi un rendimento del 10% nel lungo periodo, ecco quanto devi risparmiare per creare un portafoglio da $ 1 milione.

Importante: queste stime sono calcoli approssimativi effettuati utilizzando il calcolatore dell’interesse composto dell’Office of Investor Education and Advocacy. Ci sono molte incognite quando si tratta di investire, quindi non dovresti mai presumere che i rendimenti siano garantiti. Piuttosto, questi calcoli hanno lo scopo di guidare i tuoi obiettivi di risparmio.

Se investi $ 50 al mese

Mettere da parte $ 50 ogni mese non sembra un grande sacrificio, ma è sufficiente per diventare un milionario se inizi a investire abbastanza presto. A questo ritmo, creeresti $ 1 milione in poco meno di 54 anni. Tuttavia, 54 anni sono lunghi, soprattutto se inizi in ritardo, quindi potresti prendere in considerazione contributi mensili maggiori.

Se investi $ 100 al mese

Con un investimento di $ 100 al mese, risparmierai circa sette anni sulla tua cronologia. Se inizi a risparmiare all’età di 25 anni, sarai milionario qualche tempo dopo il tuo 71esimo compleanno.

Se investi $ 200 al mese

Risparmiare $ 200 al mese in investimenti per 40 anni ti renderà un milionario. Rispetto a quelli che risparmiano solo $ 50 al mese, raggiungerai lo status di milionario quasi 15 anni prima.

Se investi $ 400 al mese

Sarai milionario tra 33 anni se investirai $ 400 ogni mese. Ciò significa che se hai 25 anni ora, sarai un milionario all’età di 58 anni, il che potrebbe consentirti di andare in pensione prima di quanto avevi inizialmente pianificato.

Se investi $ 750 al mese

Investire $ 750 ogni mese per poco più di 26 anni ti renderà un milionario. Se hai 25 anni ora, potresti avere 1 milione di dollari quando compirai 52 anni, nonostante tu abbia contribuito con meno di 250.000 dollari di tasca tua.

Se investi $ 1.000 al mese

Ci vorranno meno di 24 anni per creare $ 1 milione quando investi $ 1.000 ogni mese. Se hai un bambino oggi, sarai milionario subito dopo la laurea di tuo figlio. 

Se investi $ 1.500 al mese

Mettere da parte $ 1.500 al mese è un buon obiettivo di risparmio. A questo ritmo, raggiungerai lo status di milionario in meno di 20 anni. Sono circa 34 anni prima rispetto a coloro che risparmiano solo $ 50 al mese.

Se investi $ 2.000 al mese

Potresti immaginare di essere un milionario tra 18 anni? Se riesci a risparmiare $ 2.000 al mese, è quello che potrebbe accadere. Se hai un neonato oggi, potresti risparmiare 1 milione di dollari prima che quel bambino si diplomi al liceo.

Come aumentare i tuoi risparmi

Pensare di diventare un milionario è eccitante, anche se potrebbe lasciarti a chiederti se sia possibile risparmiare $ 2.000 al mese. Può essere più facile a dirsi che a farsi, ma puoi aumentare i tuoi risparmi lavorando per guadagnare di più e spendere di meno. Se non ti concedi lussi sontuosi ed eviti il ​​debito dei consumatori, dovresti essere in grado di risparmiare di più man mano che la tua carriera progredisce.

Piani pensionistici sponsorizzati dal lavoro

Molte aziende offrono un piano pensionistico 401 (k) che include contributi corrispondenti fino a una certa percentuale dell’importo che contribuisci. Ad esempio, se contribuisci al 4% del tuo reddito e il tuo datore di lavoro ha una corrispondenza del 4%, il tuo tasso di risparmio è effettivamente dell’8%. Per qualcuno che guadagna $ 800 a settimana, si ottiene un risparmio di oltre $ 250 al mese. Approfitta di questo denaro gratuito per raddoppiare il tuo tasso di risparmio e raggiungere il tuo obiettivo di diventare milionario ancora più velocemente.

Conti pensionistici individuali

Non tutti i datori di lavoro offrono una corrispondenza 401 (k) e nemmeno i lavoratori autonomi avranno la possibilità di corrispondere i contributi. Tuttavia, possono ancora lavorare per risparmiare in conti pensione con vantaggio fiscale come un conto pensionistico individuale (IRA) tradizionale o Roth e un conto individuale 401 (k). Esistono limiti di contribuzione per i conti IRA che dipendono dal tuo livello di reddito e, idealmente, dovresti mirare a massimizzare i tuoi contributi fino a quel limite legale.

La linea di fondo

La cosa importante da ricordare è risparmiare e investire è un obiettivo importante per tutti. Non importa quanti soldi extra hai alla fine del mese, non ci sono scuse per non risparmiare per il tuo futuro. Se vuoi essere un milionario, assumiti la responsabilità del tuo futuro finanziario risparmiando denaro ogni mese e il tuo obiettivo diventerà realtà.

Abitudini che ti aiuteranno a ripagare i debiti

Abitudini che ti aiuteranno a ripagare i debiti

Il debito americano è in aumento per il 22 ° trimestre consecutivo. Secondo la Federal Reserve di New York, il debito delle famiglie si è avvicinato a $ 14,15 trilioni nel quarto trimestre del 2019. Il totale è ora $ 1,5 trilioni più alto, in termini nominali, rispetto al precedente picco di $ 12,68 trilioni nel terzo trimestre del 2008.1 Casa, auto, studenti prestiti e carte di credito rappresentano i maggiori settori del debito negli Stati Uniti, con la maggioranza degli americani in qualche forma di debito.

Quando ti senti sopraffatto, fai un respiro. Il debito è ciò che ci consente di sfruttare il nostro tempo in cambio di contanti per acquistare la nostra prima casa, finanziare un’attività o acquistare un’auto di famiglia, e non è intrinsecamente un male. Alcune persone sono in grado di correre verso l’estinzione dei debiti, ma la maggior parte prende una strada più lunga.

Di seguito sono riportate sette abitudini per saldare con successo i tuoi debiti senza sacrificare la tua sanità mentale.

Budget per pagamenti debiti

L’errore numero uno che le persone commettono quando cercano di ripagare il proprio debito non è quello di stabilire un budget per i pagamenti mensili, come si fa per i servizi pubblici, il cibo e altre necessità. Il debito dovrebbe essere trattato come qualsiasi altra fattura.

È dovuto ogni mese e devi affrontare conseguenze negative per non averlo pagato in tempo. Se vuoi pagare un extra per il tuo debito, è utile che quel denaro sia contabilizzato nel tuo budget.

Il modo più semplice per iniziare è utilizzare un approccio di budget a somma zero. Questo ti costringe a dare ogni singolo dollaro che guadagni un “lavoro”. Se guadagni $ 3.000 al mese, devi capire dove va a finire ogni dollaro.

Dai un’occhiata al tuo budget attuale e verifica se in genere ti rimane del denaro alla fine del mese. Se non lo fai, rielabora il tuo budget; se lo fai, allora scopri esattamente dove sono finiti quei dollari extra.

Includere i pagamenti del debito nel tuo budget significa che hai messo da parte i soldi per ogni mese e potresti voler fare un ulteriore passo avanti iscrivendoti ai pagamenti automatici (quindi non devi preoccuparti di perdere un pagamento).

Pensa al debito come a una maratona, non a uno sprint

Avvicinarsi al debito con una mentalità da sprint è uno dei modi più semplici per causare l’affaticamento del debito. Sebbene alcuni debiti possano essere classificati come “emergenza”, soprattutto se detengono un tasso di interesse a due cifre, è più sostenibile adottare un approccio metodico e fiducioso per rimborsare un prestito.

In primo luogo, riversare tutti i tuoi guadagni in un debito è drenante, sia fisicamente che emotivamente. Se hai una grande somma da pagare, il ritmo di un velocista sarà probabilmente troppo estenuante da sostenere.

In secondo luogo, alcune persone preferiscono dedicare del tempo a ripagare il debito a basso interesse perché credono di poter ottenere un rendimento migliore altrove. Anche se questo può essere vero, se stai usando questo argomento, assicurati di fare effettivamente qualcosa con i tuoi soldi. Non otterrai un rendimento migliore seduto in banca perché il tuo rendimento quando ripaghi il debito è il tuo tasso di interesse.

Se segui un approccio tutto o niente, puoi vedere molto rapidamente che la tua vita inizia a ruotare attorno al tuo debito. Non lasciare che sia lui a prendere decisioni per te. Puoi goderti i frutti finanziari del tuo lavoro, nonostante i tuoi debiti, a patto che tu lo faccia in modo finanziariamente responsabile. Ciò potrebbe significare avere un fondo di risparmio di viaggio separato o una certa somma di denaro per divertimento accantonata per ogni mese (dopo che il pagamento del debito è stato effettuato).

Non mettere a repentaglio la tua salute

Un consiglio comune per estinguere il debito è semplicemente guadagnare più soldi. Se non puoi permetterti di pagare un extra per il tuo debito in questo momento, vale la pena lavorare ore extra, sviluppare un trambusto secondario o cercare un lavoro stagionale.

Sebbene questo consiglio sia pratico e utile nella maggior parte dei casi, corri anche il rischio di lasciare che il tuo debito ti schiavizzi.

Immagina di essere così completamente concentrato sul diventare libero dai debiti che sacrifichi ogni ora al di fuori del tuo lavoro regolare per guadagnare più soldi. Stabilisci un trambusto secondario, lavori 80 ore a settimana e sei in grado di estinguere il tuo debito in modo aggressivo. Cogli ogni opportunità di guadagno che ti viene incontro senza pensarci due volte. Cioè, finché non inizi a sentirti esausto, come se fossi senza carburante e non ricordi l’ultima volta che hai avuto una pausa.

Diventare un maniaco del lavoro è un’abitudine e una routine che crei per te stesso. Non puoi dire “no” a più soldi e non sai come fermarti.

La tua sanità mentale alla fine ne risentirà, così come le tue relazioni personali e la qualità del tuo lavoro al tuo lavoro quotidiano e al trambusto secondario, allo stesso modo. Non troverai più divertente giocoleria, poiché si solidificano come un mezzo doloroso per una fine senza debiti.

Non lasciare che ti succeda. Se scegli di lavorare di più perché vorresti guadagnare di più per ripagare il tuo debito più velocemente, approfondisci i limiti. Non lasciare che i clienti (potenziali o meno) dettino il tuo programma.

Non marginalizzare il tuo benessere fisico e mentale. Negli Stati Uniti, le spese mediche possono creare il proprio debito che accumula interessi, e questa crudele ironia è l’ultima cosa di cui hai bisogno quando cerchi di ripagare un prestito a spese della tua salute. I problemi di salute che ignori ora torneranno inevitabilmente in seguito, costosi e pericolosi come non lo sono mai stati.

Non c’è niente di più prezioso del tuo tempo e della tua salute; il debito non vale la pena lavorare fino alla morte.

Impara dagli altri

Se scopri che ti manca l’ispirazione o hai bisogno di una visione diversa del debito, leggi le storie di altre persone che stanno attraversando una situazione simile.

Molte volte, essere in debito si sente isolante. Potresti sentirti come se avessi fatto qualcosa di sbagliato, come se meritassi di essere infelice e di crogiolarti nell’autocommiserazione. Ma leggere le storie di altre persone può aiutare a riformulare il problema.

Certamente non sei solo in un’economia globale ossessionata dal prestito di denaro, quindi trovare una comunità utile e solidale può fare un’enorme differenza nel tuo viaggio verso la liberazione dai debiti.

Connettiti con persone che la pensano allo stesso modo in modo da poter rimbalzare idee da loro, confidarti con loro e ottenere partner per rimanere responsabile. Circondarti di persone che sanno esattamente cosa stai passando e possono incoraggiarti a sentirti ottimista riguardo alla tua situazione.

Ricorda il tuo “perché”

A nessuno piace essere in debito. È un fatto scomodo e necessario della vita per la maggior parte delle persone e delle imprese, ed è naturale desiderare la libertà di liberarsi dai debiti.

Rifletti sul motivo per cui hai scelto di prendere il debito in primo luogo e scrivi le tue riflessioni. Riducilo in un mantra e ripetilo ogni volta che hai una giornata difficile. Accetta il fatto che alcuni giorni ti sentirai come se il debito fosse inevitabile e che non uscirai mai da sotto il suo peso.

In questi momenti, torna al tuo mantra – il tuo “perché” – e probabilmente troverai una rinnovata ispirazione. Avere una giustificazione per qualsiasi grande obiettivo nella vita ti aiuterà a superare le molte sfide che dovrai affrontare mentre lo raggiungerai.

Rimani coerente e perdona te stesso quando i piani falliscono

Una delle cose migliori che puoi fare per riuscire a saldare il tuo debito è fare un piano. Se non hai una strategia per ripagare il debito, non farai gli stessi progressi che faresti se avessi una tabella di marcia da seguire.

Puoi scegliere di estinguere un debito usando il metodo della valanga o della palla di neve (o una combinazione dei due) ma darti un cuscinetto se le cose non vanno come previsto.

Potresti avere una spesa imprevista che devi affrontare per un mese che ti fa effettuare il pagamento minimo del tuo debito, e va bene. Avere un piano è importante, ma non è necessario seguirlo in ogni circostanza.

Istituire un fondo di emergenza

Le spese impreviste sono la ragione per coltivare diligentemente il tuo fondo di emergenza.

Avere fondi extra da parte significa che hai meno possibilità di finire in più debiti rispetto a quelli con cui hai iniziato.

Sebbene si possano  prevedere molte spese di emergenza , la verità è che la maggior parte delle persone non ci pensa finché non è troppo tardi. Non hai bisogno di un gigantesco fondo di emergenza, tuttavia il budget per vari conti di risparmio può aiutarti a liberarti dai debiti con meno ostacoli lungo la strada e aiutarti a rimanere libero dai debiti in futuro.

Lo sviluppo di queste semplici abitudini ti porterà alla libertà del debito il prima possibile. Non devi farti impazzire mettendo ogni centesimo guadagnato per il tuo debito, ma hai bisogno di un piano, preferibilmente uno che funzioni per la tua libertà personale e la tua sanità mentale, piuttosto che contro di essa.

Che cos’è il reddito netto? Definizione ed esempi

Digitando i numeri per la dichiarazione dei redditi con penna e calcolatrice

Il reddito netto è il denaro che hai effettivamente a disposizione da spendere. È uguale al tuo reddito totale meno i pagamenti delle tasse e i contributi ante imposte.

Scopri cosa è incluso nel reddito netto e perché è importante per la tua vita finanziaria.

Che cos’è il reddito netto?

Il reddito è la quantità di denaro che porti regolarmente, di solito mensilmente o annualmente. Ad esempio, se guadagni $ 1000 a settimana, avresti un reddito mensile di circa $ 4.333 e un reddito annuale di $ 52.000.

Tuttavia, questo non è lo stesso del tuo reddito netto.

Il reddito rappresenta il denaro che arriva nella tua famiglia personale, di solito come compenso per il lavoro che hai svolto. Una volta sottratte le spese come le imposte sul reddito e i contributi ante imposte, arriverai al tuo reddito netto personale.

Il reddito netto è il denaro che effettivamente ricevi e puoi spendere.

Come funziona il reddito netto

Poiché il reddito netto non è lo stesso numero di quanti soldi guadagni, trovare il valore del tuo reddito netto richiede un piccolo calcolo.

Per calcolare il tuo reddito netto personale, sommerai tutti i tuoi guadagni da varie fonti. La somma è il tuo reddito lordo.

Quindi, sottrai le tasse sui salari e altre ritenute necessarie per trovare il tuo reddito netto. Esempi di alcune di queste detrazioni e ritenute includono:

  • Imposte sul reddito statali e federali
  • Tasse di previdenza sociale
  • Premi di assicurazione sanitaria
  • Contributi previdenziali ante imposte

Se sei iscritto a un conto di spesa flessibile (FSA) per pagare le spese mediche, l’importo trattenuto da ogni busta paga viene calcolato al lordo delle imposte.

Quando dichiari il tuo reddito su una dichiarazione dei redditi, il software di preparazione delle tasse può aiutarti a determinare quanti soldi hai guadagnato, oltre a aiutarti a scoprire eventuali fonti di reddito di cui potresti esserti dimenticato.

Il software finanziario può anche calcolare il tuo reddito netto e manterrà un totale parziale per te, accessibile tramite i rapporti nel software. Registrerai il reddito nel registro del conto come una transazione frazionata, in modo da poter contabilizzare la retribuzione lorda e ciascuna delle tasse e detrazioni ante imposte trovate sulla tua busta paga.

Se disponi di un deposito diretto (ovvero non ricevi assegni cartacei), chiedi al reparto risorse umane della tua azienda, o alla persona che gestisce le buste paga, come puoi ottenere una registrazione di ogni assegno con questi dettagli. Dovrai anche porre a quella persona tutte le domande che hai riguardo alle diverse detrazioni sul tuo stipendio. 

Tipi di reddito

La fonte di reddito più comune per la maggior parte delle persone sarà il loro stipendio settimanale o mensile. Altre fonti di reddito potrebbero includere:

  • Vendita di merci online
  • Un secondo lavoro o servizi di consulenza
  • Pagamenti previdenziali
  • Royalties
  • Copyright
  • Brevetti
  • Diritti su gas, minerali o petrolio

Suggerimento: quando calcoli le tasse, i pagamenti per il mantenimento figli che ricevi non sono considerati parte del tuo reddito lordo. Se gli alimenti sono considerati parte del tuo reddito dipende da quando è stato presentato il tuo accordo di divorzio.

Alcune persone ricevono denaro da fonti di reddito passive. Queste sono fonti di reddito che non richiedono di scambiare il tuo lavoro con denaro, come:

  • Affittare stanze, case o appartamenti
  • Plusvalenze, dividendi o interessi su investimenti
  • Conti fruttiferi, come conti di risparmio o alcuni conti correnti

Devo conoscere il mio reddito netto?

Sia che tu stia cercando di creare un budget gestibile, risparmiare verso un obiettivo o presentare le tasse, conoscere il tuo reddito netto renderà più facile la tua vita finanziaria. Puoi tenere traccia delle tue entrate e calcolare la tua rete con una varietà di software di finanza personale.

Questi tipi di software ti consentiranno di inserire stipendi, pagamenti di previdenza sociale o altre forme di reddito, quindi calcolare il totale per te. Molti avranno anche una funzione che ti consente di eseguire una configurazione una tantum della tua busta paga e di tutti i suoi componenti, comprese tasse e contributi, in modo da poter monitorare facilmente il tuo reddito netto in futuro.

Il reddito netto funge da indicatore semplice ma importante della tua posizione finanziaria personale. Avere una chiara comprensione di quanto denaro arriva nella tua famiglia personale e cosa lo differenzia dal tuo reddito lordo, ti aiuterà a prendere decisioni informate su come spendere, risparmiare e pianificare il futuro.

Punti chiave

  • Il reddito netto è il denaro che hai effettivamente a disposizione da spendere.
  • È uguale al tuo reddito totale meno i pagamenti delle tasse e i contributi ante imposte.
  • Fonti comuni di reddito includono uno stipendio settimanale o mensile, pagamenti di sicurezza sociale, royalties e redditi da investimento.
  • Conoscere il tuo reddito netto è importante per gestire le tue finanze e pagare le tasse.

Il settore immobiliare è un buon investimento per la pensione?

Il settore immobiliare è un buon investimento per la pensione?

Il settore immobiliare è un buon investimento per la pensione? Certamente può, e molte persone si sono assicurate uno stile di vita confortevole costruendo un portafoglio di proprietà immobiliari.

Tuttavia, nulla è garantito al 100% e alcune persone sfortunate perdono la maglietta e tutto il resto insieme ad essa. Ci vuole una certa quantità di conoscenza, abilità, intuizione e coraggio per investire nel settore immobiliare. Se hai queste caratteristiche, e lo fai bene, il settore immobiliare può essere un ottimo investimento.

Migliora la tua conoscenza del settore immobiliare

Come ogni professione, per essere bravo, devi sapere cosa stai facendo. Puoi trasformare l’investimento immobiliare in una professione che ti concede molto tempo libero, ma sii pronto a investire anni e pazienza.

Ci sono molti seminari pubblicizzati su come investire nel settore immobiliare, e mentre alcuni sono probabilmente decenti, altri finiranno per costarti migliaia di dollari per nient’altro che un sacco di raccoglitori per ufficio. Se sei seriamente intenzionato a trasformare gli immobili in un buon investimento, inizia leggendo libri sugli investimenti immobiliari scritti da un esperto rispettabile come John T. Reed. Un buon punto di partenza è con Reed’s How to Get Started in Real Estate Investing .

Robert Kiyosaki ha pubblicato molti libri famosi tra cui Rich Dad, Poor Dad e Unfair Advantage. Alcuni ritengono che i suoi libri ti appassionino ed eccitino e che valga la pena leggerli, ma potrebbero non presentare una visione completamente obiettiva di ciò che serve per fare buoni investimenti immobiliari, mentre i libri di John T.Reed tendono ad avere molte conoscenze utili per qualsiasi laico.

Migliora le tue abilità

Esistono numerosi modi per investire nel settore immobiliare. Alcuni scelgono di speculare, alla ricerca di un pezzo di terra che possono capovolgere o una casa che possono ristrutturare e vendere rapidamente in un mercato in crescita. Altri cercano costantemente proprietà che producono reddito; sia spazi per uffici commerciali, appartamenti o duplex, sia case residenziali che possono affittare.

Valuta le tue capacità e il capitale disponibile per determinare come scegliere i tuoi primi investimenti. Coloro che hanno stretti legami con i piani di sviluppo della loro città potrebbero avere un talento per individuare pezzi di terra attraenti. Quelli con contatti con un appaltatore potrebbero essere in grado di ottenere ristrutturazioni con uno sconto.

Molte persone finanziariamente indipendenti hanno costruito i loro portafogli immobiliari con proprietà che producono reddito. Ciò richiede una visione a lungo termine e la capacità di elaborare i numeri. Ci sono diverse cose da considerare prima di acquistare una proprietà in affitto, come il potenziale tasso di posti vacanti. È improbabile che la tua proprietà venga affittata 365 giorni all’anno, anno dopo anno. Le persone a volte dimenticano di considerare dettagli come questo nei loro calcoli e possono finire per sopravvalutare il loro reddito previsto. 

Ci sono anche requisiti di tenuta dei registri e considerazioni fiscali da affrontare quando si investe in immobili. La detrazione fiscale sugli immobili in affitto funziona per alcuni, ma non è denaro gratuito. L’ammortamento può aiutare a proteggere alcune entrate correnti dalla tassazione, ma l’ammortamento viene ripreso in seguito, quindi non è nemmeno un pranzo gratuito. 

Sviluppa la tua intuizione

Ci sono due detti sugli immobili che molto probabilmente hai sentito. Il primo è “location, location, location”. È vero. Devi avere un’idea di quali aree della città potrebbero diventare popolari e da quali stare lontano. In un’economia lenta, le proprietà immobiliari in affitto in posizioni solide rimarranno molto richieste. Tuttavia, non saltare all’acquisto di un pezzo di proprietà a meno che tu non abbia familiarità con la zona.

Evita l’errore di confondere l’intuizione con l’entusiasmo. Quando il settore immobiliare stava esplodendo nel 2004 e nel 2006, molte persone si sono subito messe in gioco. È interessante notare che molti dei cosiddetti guru immobiliari stavano iniziando tranquillamente a vendere le loro partecipazioni quasi nello stesso periodo. Il loro intuito, combinato con l’abilità, ha detto loro di uscire e sedersi in disparte per alcuni anni.

A volte, ci vuole coraggio

Un altro detto comune è che “il settore immobiliare occupa tasche profonde”, il che generalmente è vero. Dovrai pagare le tasse sulla proprietà, i tempi in cui una proprietà in affitto potrebbe essere vacante mentre hai ancora un mutuo da pagare e il costo delle riparazioni e della manutenzione che devono essere fatte.

La leva finanziaria (prendere in prestito per acquistare) può essere una strategia efficace per costruire un portafoglio immobiliare se fatto con cura. Con gli immobili in affitto come con qualsiasi altra cosa, quando usi la leva stai acquistando un bene con i soldi di qualcun altro. Questo è fantastico, ma comporta dei rischi; un effetto leva eccessivo può essere pericoloso.

Nel periodo dal 2009 al 2011, molte persone hanno visto soffrire i loro portafogli immobiliari perché avevano utilizzato una leva finanziaria eccessiva e molti hanno perso tutte le loro proprietà. Uno scenario tipico si è verificato per molti quando l’economia ha rallentato, in cui alcuni affittuari si sono trasferiti, altre fonti di reddito sono diminuite e gli investitori immobiliari non hanno avuto il flusso di cassa per continuare a pagare i mutui sulle loro proprietà di investimento vacanti in attesa che il economia. Non avevano le tasche profonde che erano necessarie.

Anche l’acquisto di una proprietà da capovolgere richiede coraggio. La proprietà potrebbe non essere venduta così rapidamente come pensavi e devi avere abbastanza denaro per coprire il mutuo fino a quando la proprietà non viene venduta. Dovrai decidere se aggrapparti e aspettare o venderlo a un prezzo inferiore. Il coraggio deve essere combinato con conoscenza, abilità e intuizione per essere efficace.

La linea di fondo

Il settore immobiliare può essere un buon investimento se ti istruisci e lo fai nel modo giusto. Se desideri utilizzare gli immobili per costruire una fonte stabile di reddito da pensione, esercita pazienza e lavora sistematicamente mentre costruisci un portafoglio di proprietà che producono reddito.

10 semplici modi per gestire meglio i tuoi soldi

10 semplici modi per gestire meglio i tuoi soldi

Essere bravi con i soldi non significa solo sbarcare il lunario. Non preoccuparti se non sei un mago della matematica; non sono davvero necessarie grandi capacità matematiche: devi solo conoscere addizioni e sottrazioni di base.

La vita è molto più facile quando hai buone capacità finanziarie. Il modo in cui spendi i tuoi soldi influisce sul tuo punteggio di credito e sull’ammontare del debito che finisci per portare con te. Se stai lottando con problemi di gestione del denaro come stipendio vivente per stipendio nonostante guadagni più che abbastanza, ecco alcuni suggerimenti per migliorare le tue abitudini finanziarie.

Quando devi prendere una decisione di spesa, in particolare una decisione di acquisto di grandi dimensioni, non dare per scontato che ti puoi permettere qualcosa. Conferma che puoi effettivamente permettertelo e che non hai già impegnato quei fondi per un’altra spesa.

Ciò significa utilizzare il budget e il saldo dei conti correnti e di risparmio per decidere se puoi permetterti un acquisto. Ricorda che solo perché i soldi sono lì non significa che puoi effettuare l’acquisto. Devi anche considerare le bollette e le spese che dovrai pagare prima del tuo prossimo giorno di paga.

Come gestire meglio i tuoi soldi

  1. Avere un budget : molte persone non preventivano perché non vogliono passare attraverso quello che pensano sarà un processo noioso di elencare le spese, sommare i numeri e assicurarsi che tutto sia allineato. Se sei cattivo con i soldi, non hai spazio per scuse con il budget. Se tutto ciò che serve per ottenere la tua spesa in pista sono poche ore lavorando un budget ogni mese, perché non lo faresti? Invece di concentrarti sul processo di creazione di un budget, concentrati sul valore che il budget apporterà alla tua vita.
  2. Usare il budget: il tuo budget è inutile se lo fai e poi lascia che raccolga polvere in una cartella nascosta nella tua libreria o nello schedario. Consultalo spesso durante il mese per guidare le tue decisioni di spesa. Aggiornalo mentre paghi le bollette e spendi per altre spese mensili. In qualsiasi momento del mese, dovresti avere un’idea di quanti soldi puoi spendere, considerando le spese che ti rimangono da pagare.
  3. Datti un limite per la spesa non preventivata: una parte fondamentale del tuo budget è il reddito netto o l’importo di denaro rimasto dopo aver sottratto le spese dal tuo reddito. Se hai dei soldi avanzati, puoi usarli per divertimento e intrattenimento, ma solo fino a un certo importo. Non puoi impazzire con questi soldi, soprattutto se non sono tanti e devono durare tutto il mese. Prima di fare acquisti importanti, assicurati che non interferisca con nient’altro che hai pianificato.
  4. Tieni traccia delle tue spese: piccoli acquisti qua e là si sommano rapidamente e, prima che tu te ne accorga, hai speso troppo il tuo budget. Inizia a monitorare le tue spese per scoprire luoghi in cui potresti inconsapevolmente spendere troppo. Salva le tue ricevute e scrivi i tuoi acquisti in un diario di spesa, classificandoli in modo da poter identificare le aree in cui hai difficoltà a tenere sotto controllo le tue spese.
  5. Non impegnarti in nuove fatture mensili ricorrenti: solo perché il tuo reddito e il tuo credito ti qualificano per un determinato prestito, non significa che dovresti prenderlo. Molte persone pensano ingenuamente che la banca non li approverebbe per una carta di credito o un prestito che non possono permettersi. La banca conosce solo il tuo reddito, come hai segnalato, e gli obblighi di debito inclusi nel tuo rapporto di credito, non altri obblighi che potrebbero impedirti di effettuare i pagamenti in tempo. Sta a te decidere se un pagamento mensile è conveniente in base al tuo reddito e ad altri obblighi mensili.
  6. Assicurati di pagare i prezzi migliori: puoi ottenere il massimo dai tuoi acquisti comparativi di denaro, assicurandoti di pagare i prezzi più bassi per prodotti e servizi. Cerca sconti, coupon e alternative più economiche ogni volta che puoi.
  7. Risparmia per grandi acquisti: la capacità di ritardare la gratificazione contribuirà ad aiutarti a essere migliore con i soldi. Quando rimandi grandi acquisti, piuttosto che sacrificare cose essenziali più importanti o mettere l’acquisto su una carta di credito, ti dai tempo per valutare se l’acquisto è necessario e ancora più tempo per confrontare i prezzi. Risparmiando anziché utilizzare il credito, eviti di pagare interessi sull’acquisto. E se risparmi piuttosto che saltare bollette o obblighi, beh, non devi affrontare le molte conseguenze di perdere quelle bollette.
  8. Limita gli acquisti con carta di credito : le carte di credito sono il peggior nemico di chi spende male. Quando finisci i contanti, ti rivolgi semplicemente alle tue carte di credito senza considerare se puoi permetterti di pagare il saldo. Resisti all’impulso di usare le tue carte di credito per acquisti che non puoi permetterti, specialmente su oggetti di cui non hai veramente bisogno.
  9. Contribuisci regolarmente ai risparmi: depositare denaro in un conto di risparmio ogni mese può aiutarti a costruire sane abitudini finanziarie. Puoi anche configurarlo in modo che il denaro venga trasferito automaticamente dal tuo conto corrente al tuo conto di risparmio. In questo modo, non devi ricordarti di effettuare il trasferimento.
  10. Essere bravi con i soldi richiede pratica: all’inizio, potresti non essere abituato a pianificare in anticipo e rimandare gli acquisti finché non te li puoi permettere. Più rendi queste abitudini parte della tua vita quotidiana, più facile sarà gestire i tuoi soldi e migliori saranno le tue finanze.

Strategie per pagare il debito con carta di credito ad alto interesse

Strategie per pagare il debito con carta di credito ad alto interesse

Se hai un grande saldo su una carta di credito ad alto interesse, pagare il saldo può essere difficile. Questo perché le spese finanziarie mensili consumano il pagamento minimo e il saldo scende solo di una piccola quantità ogni mese.

Più tempo impieghi a pagare il saldo, più spendi in interessi. Questo processo può danneggiare in modo significativo la tua stabilità finanziaria, impedendoti di risparmiare denaro o di raggiungere traguardi importanti come l’acquisto di una casa o la pensione.

Ci sono diversi modi in cui puoi affrontare il pagamento del debito della carta di credito, comprese le carte di credito ad alto interesse, che ti aiuteranno a prendere il controllo delle tue finanze.

Perché il debito ad alto interesse è difficile da ripagare?

Gli alti tassi di interesse rendono più difficile saldare il debito perché l’interesse aumenta notevolmente ogni mese. Ciò significa che se effettui solo il pagamento minimo, la maggior parte di questo andrà verso gli interessi che devi.

Solo una piccola parte va effettivamente verso la diminuzione del debito. Il mese successivo, vengono aggiunti più interessi, aumentando nuovamente l’importo dovuto e il tempo necessario per estinguere il debito.

Come si accumula l’interesse sul debito della carta di credito

Se avessi $ 1.000 di debito con carta di credito con un TAEG del 15% e avessi effettuato solo un pagamento minimo di $ 25 al mese, accumuleresti quasi $ 400 di interessi e ci vorrebbero 56 mesi per saldare l’intero importo a causa degli effetti di interesse composto.

Se continui ad accumulare più debiti, ad esempio continuando a utilizzare la carta di credito ad alto interesse che ha un saldo, ci vorrà ancora più tempo per estinguere. Potresti finire per pagare molto di più in interessi rispetto al costo degli acquisti che hai fatto.

Fortunatamente, ci sono diverse strategie che puoi usare per uscire da un debito ad alto interesse e iniziare a prendere il controllo delle tue finanze.

Richiedi un tasso di interesse inferiore

I creditori a volte sono disposti ad abbassare i tassi di interesse, soprattutto per i titolari di carta che hanno sempre pagato in tempo o hanno perso solo uno o due pagamenti. Se di solito sei affidabile nell’effettuare pagamenti, chiama la società della tua carta di credito e chiedi se può offrirti una tariffa migliore di quella che hai attualmente.

Suggerimento: se ricevi offerte per altre carte di credito con tariffe inferiori, puoi utilizzare tali offerte come merce di scambio.

Trasferisci il saldo su una carta di credito a basso tasso di interesse

Qualche mese senza interessi potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno per aumentare il tuo debito e saldare il tuo saldo. Se hai un buon credito, potresti qualificarti per un buon tasso di interesse per il trasferimento del saldo.

Ciò ti consentirà di trasferire il saldo di una carta su una nuova carta di credito con un tasso di interesse inferiore, a volte anche senza interessi per un periodo introduttivo.

Importante: leggi le scritte in piccolo per capire per quanto tempo hai a disposizione tassi di interesse bassi o nulli. Vuoi saldare l’intero saldo entro quel tempo; in caso contrario, inizierai di nuovo ad accumulare interessi.

Non limitare la tua ricerca al saldo del trasferimento di carte di credito. Le carte premio spesso hanno anche buone velocità di trasferimento del saldo.

Se non hai abbastanza credito disponibile per trasferire un intero saldo su una singola carta di credito, spostarne una parte può comunque alleggerire il carico e aiutarti a saldare il debito prima. Tuttavia, dovresti farlo solo se sei sicuro della tua capacità di limitare la spesa e non accumulare debiti su due carte invece di una sola.

Paga quanto puoi

Con un debito ad alto interesse, la maggior parte del pagamento mensile va verso gli interessi. Se vuoi fare progressi verso il pagamento del capitale, devi aumentare i pagamenti.

Avrai più successo se paghi il minimo su tutti gli altri debiti e investi tutti i tuoi soldi extra in un unico debito ad alto tasso di interesse. Dopo aver saldato un debito, puoi lavorare sul debito con il successivo tasso di interesse più alto e così via, fino a quando non hai pagato tutti i tuoi debiti.

Questo è noto come il metodo valanga di rimborso del debito.

Taglia le spese

Se stai lottando per estinguere il tuo debito ad alto interesse, probabilmente dovrai apportare modifiche significative alla tua spesa e al budget per fare spazio a pagamenti extra. Esistono diversi modi per ridurre la spesa:

  • Intrattenimento : scollega il cavo, riduci gli abbonamenti in streaming, riduci i pasti fuori casa.
  • Salute : Riduci il consumo di alcol e il fumo di sigaretta, riduci il caffè e le bibite.
  • Utilità : abbassa o aumenta la temperatura del termostato di due gradi, spegni le luci e i ventilatori quando esci dalle stanze, usa una presa multipla per scollegare gli elettrodomestici inutilizzati.
  • Vivere : trasferirsi in un appartamento più economico, fare pubblicità per un coinquilino, trasferirsi con amici o familiari.
  • Generi alimentari : riduci il consumo di carne, mangia proteine ​​a basso costo come lenticchie o fagioli, evita spuntini o pasti preconfezionati, usa buoni al supermercato.

Spremere più soldi dal tuo budget ti dà di più da investire nel debito della tua carta di credito. Ad esempio, se elimini due servizi di streaming, potresti avere $ 20 extra da investire nel debito della tua carta di credito. Se mangi fuori una volta in meno a settimana, costa $ 40 in più al mese. Insieme, questo è già un extra di $ 60 sul tuo pagamento mensile con carta di credito.

Suggerimento: se apportare troppe modifiche al budget sembra eccessivo o insostenibile, prova a ridurre la spesa in una sola categoria al mese, quindi passa a una nuova il mese prossimo. Ciò ti consentirà di risparmiare denaro senza sentirti privato e potrebbe aiutarti a costruire nuove abitudini di spesa nel tempo.

Aspetta qualche mese

Se non puoi assolutamente spremere denaro extra dal tuo budget e non puoi produrre alcun reddito extra, potresti dover ritardare il tuo obiettivo senza debiti per alcuni mesi.

Mentre aspetti di effettuare pagamenti extra:

  • Evita di effettuare addebiti aggiuntivi sulla tua carta di credito ad alto interesse.
  • Paga l’essenziale solo in contanti.
  • Continua a effettuare pagamenti minimi con le tue carte di credito per evitare che il tuo punteggio di credito scivoli e il tuo debito cresca.

Sì, continuerai a spendere molto denaro in interessi. Ma se non puoi permetterti di ripagare il tuo debito ad alto tasso di interesse in questo momento, allora semplicemente non puoi permettertelo.

Suggerimento: se non riesci a ridurre ulteriormente il budget, cerca dei modi per aumentare le tue entrate, come accettare un secondo lavoro, vendere gioielli o dispositivi elettronici inutilizzati o svolgere attività di vicinato come passeggiate con i cani e lavori in giardino.

Aspetta due o tre mesi, quindi rivaluta il budget e le spese per vedere se qualcosa è cambiato. Non appena puoi, inizia ad affrontare il tuo debito.

Affrontare prima i debiti più piccoli

Liberarti prima del debito ad alto interesse potrebbe non essere la strategia migliore per te se il saldo è così alto che ti senti sopraffatto. In tal caso, potresti scoprire che il pagamento di saldi più piccoli su altri prestiti o carte di credito libererà denaro da destinare ai tuoi debiti più grandi e ad alto interesse.

Fai un elenco dei tuoi debiti per capire quali possono essere pagati ora e quali devono aspettare. Quindi continua a effettuare il pagamento minimo su tutti i tuoi debiti mentre investi i tuoi soldi extra per pagare il più piccolo.

Man mano che ti sbarazzi di debiti minori, puoi prendere i soldi che stavi investendo per quelli e iniziare a pagare il prossimo in linea. Man mano che ogni debito viene estinto, avrai di più da investire nei confronti degli altri.

Questo è noto come il metodo di rimborso a palla di neve del debito.

Nota: questo metodo richiede spesso più tempo del metodo della valanga di debito e probabilmente pagherai di più in interessi. Tuttavia, sarai in grado di vedere i debiti scomparire più rapidamente e quella sensazione di successo può aumentare la tua motivazione a continuare a eliminare il tuo debito.

Ottieni consulenza creditizia

A seconda del tuo debito, reddito e spese, un consulente di credito potrebbe essere in grado di iscriverti a un piano di gestione del debito (DMP).

In una DMP, i creditori abbassano il tasso di interesse e il pagamento mensile. Puoi trarre vantaggio dai tassi di interesse più bassi inviando pagamenti mensili più elevati e chiedendo al consulente del credito di applicare prima il pagamento aggiuntivo al tuo tasso più alto.

Il problema è che non puoi usare le tue carte di credito mentre sei sul DMP e una nota va sul tuo rapporto di credito affermando che hai lavorato con un consulente di credito. Tuttavia, questo può essere utile per uscire finalmente dal debito, che danneggia anche il tuo rapporto di credito.

Making Money From Real Estate Investing

Making Money From Real Estate Investing

When it comes to making money in real estate investing, there are only a handful of ways to do it. Though the concepts are simple to understand, don’t be fooled into thinking they can be easily implemented and executed. An understanding of the basics of real estate can help investors work to maximize their earnings. Real estate gives investors another portfolio asset class, increases diversification, and can limit risks if approached correctly.

There are three primary ways investors could potentially make money from real estate:

  1. An increase in property value
  2. Rental income collected by leasing out the property to tenants
  3. Profits generated from business activity that depends upon the real estate

Of course, there are always other ways to directly or indirectly profit from real estate investing, such as learning to specialize in more esoteric areas like tax lien certificates. However, the three items listed above account for a vast majority of the passive income—and ultimate fortunes—that have been made in the real estate industry.

Real Estate Increase in Property Value

First, it’s important you understand that property values do not always increase. This lack of asset increase can become painfully evident during periods like the late 1980s and early 1990s, and the years 2007-2009 when the real estate market collapsed. In fact, in many cases, property values rarely beat inflation—the increase in average prices in an economy.

For example, if you own a $500,000 property and inflation is 3%, your property might sell for $515,000 ($500,000 x 1.03%), but you aren’t any richer than you were last year. That is, you can still buy the same amount of milk, bread, cheese, oil, gasoline, and other commodities (true, cheese may be down this year and gasoline up, but your standard of living would remain roughly the same). The reason is that the $15,000 gain wasn’t real. It was nominal and had no real impact because the increase was due to overall inflation.

Inflation and Real Estate Investing

When inflation happens, a dollar has less buying power. It happens because the government has to create—print—money when it spends more than it takes in through taxes. All else equal, over time, this results in each existing dollar losing value and becoming worth less than it was in the past.

One of the ways that the savviest real estate investors can make money in real estate is to take advantage of a situation that seems to crop up every few decades. They do this when inflation is projected to exceed the current interest rate of long-term debt. During these times, you might find people willing to gamble by acquiring properties, borrowing money to finance the purchase, and then waiting for inflation to increase.

As inflation climbs, these investors can pay off the mortgages with dollars that are worth far less. This situation represents a transfer from savers to debtors. You saw a lot of real estate investors making money this way in the 1970s and early 1980s. Inflation was spiraling out of control until Paul Volcker Jr.—Federal Reserve president between 1979 and 1987—took a 2×4 to its back and brought it under control by drastically raising interest rates.

Cyclically Adjusted Cap Rate Purchases

The trick is to buy when cyclically adjusted cap rates—the rate of return on a real estate investment—are attractive. You buy when you think there is a specific reason that a particular piece of real estate will someday be worth more than the present cap rate alone indicates it should be.

For example, real estate developers can look at a project or development, the economic situation around that project, or the property’s price and determine a future rental income to support the current valuation. The current value might otherwise appear too expensive based on present conditions surrounding the development. However, because they understand economics, market factors, and consumers, these investors can see future profitability.

You may have seen a terrible old hotel on a great piece of land get transformed into a bustling shopping center with office buildings pumping out considerable rents for the owner. Absent those cash flows, net present value, you are speculating to some degree or another, no matter what you tell yourself. You will require either substantial inflation in the nominal currency—if you’re using debt to finance the purchase—to bail you out. You could also depend on some sort of low probability event to work out in your favor. 

Rental as a Real Estate Investment

Making money from collecting rent is so simple that every 6-year-old who has ever played a game of Monopoly understands on a visceral level how the basics work. If you own a house, apartment building, office building, hotel, or any other real estate investment, you can charge people rent to allow them to use the property or facility. 

Of course, simple and easy are not the same thing. If you own apartment buildings or rental houses, you might find yourself dealing with everything from broken toilets to tenants operating meth labs. If you own strip malls or office buildings, you might have to deal with a business that leased from you going bankrupt. If you own industrial warehouses, you might find yourself facing environmental investigations for the actions of the tenants who used your property. If you own storage units, theft could be a concern. Rental real estate investments are not the type you can phone in and expect everything to go well.

Using Cap Rate to Compare Investments

The good news is that there are tools available that make comparisons between potential real estate investments easier. One of these, which will become invaluable to you on your quest to make money from real estate is a special financial ratio called the capitalization rate (cap rate). Cap rates show the rate of return on a commercial real estate investment. It takes its basis from the net income the property will produce.

If a property earns $100,000 per year and sells for $1,000,000, you would divide the earnings ($100,000) by the price tag ($1,000,000) and get 0.1, or 10%. That means the cap rate of the property is 10%, or that you would earn an expected 10% on your investment if you paid for the real estate entirely in cash and no debt.

Just as a stock is ultimately only worth the net present value of its discounted cash flows, a real estate is ultimately worth a combination of:

  • The utility the property generates for its owner
  • The net present cash flows it generates—relative to the price paid

Rental Income as a Margin of Safety

Rental income can be a margin of safety that protects you during economic downturns or collapses. Certain types of real estate investments may be better suited for this purpose. Leases and rents can be relatively safe income.

To go back to our earlier discussion—about the challenges of making money from real estate—office buildings can provide one illustration. Typically these properties involve long, multi-year leases. Buy one at the right price, at the right time, and with the right tenant and lease maturity, and you could sail through a real estate collapse. You would collect above-average rental checks that the companies leasing from you have to provide still—due to the lease agreement they signed—even when lower rates are available elsewhere. Get it wrong, though, and you could be locked in at sub-par returns long after the market has recovered.

Money From Real Estate Business Operations

The final way of making money from real estate investments involves special services and business activities. If you own a hotel, you might sell on-demand movies to your guests. If you own an office building, you might make money from vending machines and parking garages. If you own a car wash, you might make money from time-controlled vacuum cleaners. 

These investments almost always require sub-specialty knowledge. As an example, some people spend their entire career specializing in designing, building, owning, and operating car washes. For those who rise to the top of their field and understand the intricacies of a particular market, the opportunity to make money can be endless.

Other Real Estate Investment Ideas

Still, other investment opportunities exist in real estate. You can invest in real estate investment trusts (REITs).11 Publicly Traded REITs issue shares and are traded on an exchange, while privately held REITs or non-traded REITs are not available on any exchange. All types of REITs will focus on particular sectors of the real estate market, such as nursing homes or shopping malls. There are also several exchange-traded funds (ETFs) and mutual funds that target the real estate investor by investing in REITs and other investments in the real-estate sector.

I pagamenti della tua casa rendono difficile coprire le altre bollette?

I pagamenti della tua casa rendono difficile coprire le altre bollette?

Quindi hai appena comprato una nuova casa. Ti stai ambientando, decorando e godendo dei vantaggi della proprietà di una casa. Quindi il tuo reddito cambia inaspettatamente. All’improvviso, ti ritrovi senza soldi extra per pagare le emergenze o anche abbastanza soldi per coprire le tue spese e risparmiare per il futuro perché il pagamento del mutuo è troppo alto. All’improvviso sei povero di casa. 

Ma cosa significa essere poveri in casa? Gli esperti dicono che il pagamento della tua casa dovrebbe essere circa il 25% della tua paga da portare a casa, mentre altri dicono che puoi arrivare fino al 30% se non hai altri debiti in sospeso e non hai intenzione di contrarre debiti. 

Potresti finire in una casa povera se le tue circostanze cambiano inaspettatamente e il tuo pagamento diventa una percentuale molto più alta della tua paga da portare a casa, come il 50 o il 60%. Potresti anche avere difficoltà a effettuare i pagamenti.

Potrebbe accadere per molte ragioni. Ad esempio, tu e il tuo coniuge potreste decidere che uno di voi lascerà il lavoro per diventare un genitore casalingo. O forse perdi il lavoro o devi affrontare una malattia inaspettata.

In ogni caso, essere poveri in casa non è divertente. Ecco cosa fare se ti poni domande sul mutuo e all’improvviso ti ritrovi a casa povera. 

Determina la causa

Per prima cosa, dovresti esaminare cosa ti ha fatto diventare povero domestico. Potresti aver guadagnato un grande stipendio quando hai comprato la casa, ma da allora è cambiato. Oppure potresti essere passato da una famiglia con due redditi a una famiglia con un reddito unico. O forse il pagamento della tua casa era troppo alto fin dall’inizio e non hai considerato completamente quanto sarebbero state le tue altre spese mensili, lasciandoti troppo magro finanziariamente. 

Se hai un cambiamento nel tuo quadro finanziario o se aggiungi spese come le spese per l’asilo nido, le spese mediche o altre spese mensili, potresti persino iniziare a risentirti per il pagamento della casa e desiderare di non possedere nemmeno una casa. 

Questa situazione è temporanea?

Guarda la situazione e determina se è temporanea o permanente. Se sai che questa situazione durerà solo due o tre anni, potresti essere in grado di sopravvivere, ma devi impegnarti a non spendere inutilmente. Questo limite di spesa significa niente vacanze o altri lussi.

Se stabilisci che la tua situazione durerà più di tre anni, dovresti considerare le opzioni. Un mutuo troppo elevato può impedirti di raggiungere altri obiettivi finanziari, come risparmiare per la pensione o costruire un portafoglio di investimenti. 

Fai sacrifici a breve termine

Se ami la tua casa, potresti decidere di essere disposto a fare sacrifici per restarci e non vendere. Questi sacrifici possono significare che ti impegni a intraprendere un lavoro extra, intraprendere un lavoro freelance, cambiare lavoro o carriera, persino affittare una stanza in più tramite un servizio di noleggio come Airbnb. 

Questi sacrifici a breve termine possono consentirti di ripagare il tuo altro debito e costruire il tuo fondo di emergenza in modo che il pagamento della casa sia più gestibile. 

Considera la vendita

Può essere difficile decidere di vendere una casa per cui hai lavorato duramente per ridimensionare o trasferirti in un quartiere più economico. Tuttavia, in questo modo sarà più facile fare le cose che sono più importanti per te. Può anche aiutarti a costruire un futuro finanziario migliore.  

Se decidi che devi vendere la casa e trasferirti in qualcosa di più conveniente o anche in affitto temporaneamente, dovresti contattare un buon agente immobiliare e mettere la tua casa sul mercato il prima possibile. Non vuoi aspettare fino a quando non sei disperato per vendere perché potresti non essere in grado di vendere per alcuni mesi o addirittura un anno, a seconda del mercato. Potresti non essere in grado di ottenere tutti i soldi dalla vendita della casa se desideri disperatamente vendere velocemente. 

Evita la preclusione

Quando si ha a che fare con l’essere poveri in casa, non si vuole arrivare al punto di essere in ritardo con i pagamenti o, peggio, di fronte al pignoramento, quindi assicurati di agire prima che ciò accada. 

Inoltre, se sei sott’acqua con il mutuo, potrebbe essere ancora più difficile prendere questa decisione. Se non puoi vendere la tua casa per quello che devi sul mutuo, considera di parlare con la tua banca di una vendita allo scoperto. Una vendita allo scoperto significa che la banca si impegna ad accettare un importo per la casa inferiore a quello che devi su un mutuo. Ma tieni presente che una vendita allo scoperto non è un dato di fatto su ogni casa, quindi assicurati di verificare se sei idoneo prima di perseguire questa opzione. 

Considera l’idea di trasferirti in un’area più economica

In molte zone del paese, i prezzi delle case possono essere astronomici e può essere molto difficile permettersi una casa. Altri posti possono avere case molto convenienti. 

Potrebbe essere meglio accettare un lavoro leggermente meno retribuito in un’area diversa per poterti permettere le cose che desideri di più. Considera lo stile di vita che desideri vivere, che si tratti di possedere una casa, viaggiare spesso o avere un budget elevato per la spesa discrezionale, quindi modifica le tue scelte per renderlo possibile. 

Ad esempio, una casa costosa può rendere difficile viaggiare, mentre una più piccola lo renderà più facile. Se vuoi trascorrere più tempo con la tua famiglia e meno tempo a lavorare, scegliere di vivere in una zona meno costosa può rendere più facile raggiungere questi obiettivi. 

Prevenire che accada di nuovo

Prima di acquistare un’altra casa, dovresti stabilire un budget prima di cercare una casa e resistere all’impulso di andare oltre, non importa quanto tu possa amare una casa.

Altri suggerimenti

  • Mantieni i pagamenti al 25% della tua paga da portare a casa e imposta il budget massimo a 2,5 volte il tuo stipendio attuale. 
  • Non fare affidamento su ciò che la banca è disposta a prestarti.
  • Non pianificare nemmeno aumenti di stipendio. Compra la casa che ti puoi permettere in questo momento, o potresti ritrovarti a casa povera in fondo alla strada. 
  • Dovresti anche assicurarti di scegliere il mutuo giusto con un tasso di interesse fisso per evitare che il tuo pagamento aumenti. 

Che cos’è la sottoscrizione assicurativa? Definizione ed esempi

Che cos'è la sottoscrizione assicurativa?  Definizione ed esempi

La sottoscrizione di un’assicurazione è il processo di valutazione del rischio di un’azienda nell’assicurare una casa, un’auto, un conducente o la salute o la vita di una persona. Determina se sarebbe redditizio per una compagnia di assicurazioni correre il rischio di fornire una copertura assicurativa a un individuo o un’azienda.

Dopo aver determinato il rischio coinvolto, il sottoscrittore fissa un prezzo e stabilisce il premio assicurativo che verrà addebitato in cambio della sua assunzione.

Cos’è la sottoscrizione assicurativa?

Una compagnia di assicurazioni deve avere un modo per decidere quanto sta scommettendo fornendo una copertura e quanto è probabile che qualcosa vada storto che indurrà la compagnia a pagare un reclamo. Ad esempio, un pagamento è virtualmente assicurato se a un’azienda viene chiesto di assicurare la vita di un paziente con cancro terminale.

Nota: una società non si assume il rischio di emettere una polizza se le probabilità di un pagamento costoso sono troppo alte.

Arrivare alla conclusione di quali rischi sono accettabili implica la sottoscrizione, un processo altamente sofisticato che coinvolge dati, statistiche e linee guida fornite dagli attuari. Queste informazioni consentono ai sottoscrittori di prevedere la probabilità della maggior parte dei rischi e di addebitare i premi di conseguenza.  

Come funziona la sottoscrizione assicurativa

I sottoscrittori sono professionisti assicurativi formati che comprendono i rischi e come prevenirli. Hanno conoscenze specialistiche nella valutazione del rischio e usano questa conoscenza per determinare se assicureranno qualcosa o qualcuno ea quale costo.

Il sottoscrittore esamina tutte le informazioni fornite dal tuo agente e decide se la società è disposta a scommettere su di te. La posizione lavorativa include:

  • Revisione di informazioni specifiche per determinare qual è il rischio effettivo
  • Determinare quale tipo di copertura polizza o quali pericoli la compagnia di assicurazioni accetta di assicurare e in quali condizioni
  • Possibilmente limitare o alterare la copertura tramite approvazione
  • Alla ricerca di soluzioni proattive che possano ridurre o eliminare il rischio di futuri sinistri assicurativi
  • Possibilmente negoziare con il tuo agente o broker per trovare modi per assicurarti quando il problema non è così chiaro o ci sono problemi assicurativi

Nota: gran parte della sottoscrizione è automatizzata. Le informazioni potrebbero essere inserite nei programmi per computer nei casi in cui la situazione non ha una circostanza speciale e sventolare una bandiera rossa. I programmi sono simili al tipo di sistemi di quotazione che potresti vedere quando ricevi un preventivo di assicurazione online.

Un sottoscrittore molto probabilmente sarà coinvolto nei casi in cui è necessario un intervento o una valutazione aggiuntiva, come quando un assicurato ha presentato più richieste, quando vengono emesse nuove polizze o quando ci sono problemi di pagamento con l’assicurato.

I sottoscrittori di assicurazioni di solito riesaminano le politiche e le informazioni sui rischi ogni volta che una situazione sembra fuori dalla norma. Non significa necessariamente che un sottoscrittore non esaminerà mai più il tuo caso solo perché hai già stipulato un contratto per una polizza. Un sottoscrittore può essere coinvolto ogni volta che si verifica un cambiamento nelle condizioni assicurative o un cambiamento sostanziale del rischio. 

Nota: il sottoscrittore esaminerà la situazione per determinare se la società è disposta a continuare la polizza ai suoi termini attuali o se presenterà nuovi termini in caso di modifica delle condizioni assicurative. I nuovi termini di assicurazione potrebbero includere una copertura ridotta o limitata o maggiori franchigie. 

Le leggi statali vietano decisioni di sottoscrizione basate su questioni come razza, reddito, istruzione, stato civile o etnia. Alcuni stati vietano anche a un assicuratore di rifiutare una polizza auto basata esclusivamente sul punteggio di credito o sui rapporti.

Sottoscrittori vs agenti / broker

Un agente o un broker vende polizze assicurative. Un sottoscrittore determina se la compagnia di assicurazioni deve e farà la vendita di quella copertura. Il tuo agente o broker deve presentare fatti e informazioni solidi che convinceranno il sottoscrittore che il rischio che presenti è buono.

Gli agenti assicurativi in ​​genere non hanno autorità decisionale al di là delle regole di base fornite nel manuale di sottoscrizione, ma un agente potrebbe rifiutarsi di assicurarti in base alla sua conoscenza delle consuete decisioni di sottoscrizione della compagnia di assicurazioni. Non possono prendere accordi speciali per offrirti un’assicurazione senza il consenso del sottoscrittore dell’assicurazione.

Il sottoscrittore di assicurazioni protegge la compagnia applicando le regole di sottoscrizione e valutando i rischi sulla base di questa comprensione. Hanno la capacità di decidere al di là delle linee guida di base su come l’azienda risponderà all’opportunità di rischio. Possono fare eccezioni o modificare le condizioni per rendere una situazione meno rischiosa.

Sottoscrittori Agenti o broker assicurativi
Approva o rifiuta il rischio di emettere una polizza Vendi polizze e coperture ad aziende e privati, ma solo con il permesso del sottoscrittore
Lavora per la compagnia di assicurazioni Lavora sia per la compagnia di assicurazioni che per gli assicurati

Esempi di sottoscrizione assicurativa

Il modo più semplice per capire quando un sottoscrittore può aiutare o potrebbe cambiare le decisioni della compagnia di assicurazioni sulla tua polizza è guardare alcuni esempi.

Quando una casa non è occupata

Considera Elisabetta e Giovanni che hanno acquistato una nuova casa e hanno deciso di vendere quella vecchia. Il mercato immobiliare era difficile all’epoca e non vendettero la loro prima casa così velocemente come speravano. Hanno finito per trasferirsi prima di averlo venduto.

Hanno chiamato il loro agente assicurativo per informarli che la vecchia casa era vuota. Il loro agente li ha informati che avrebbero dovuto compilare un questionario di posto vacante e fornire ulteriori dettagli. Il sottoscrittore esaminerebbe quindi il rischio e deciderà se consentirebbe al permesso di posto vacante di mantenere la casa assicurata.

Quando una casa ha bisogno di riparazioni

La nuova casa di Elizabeth e John necessitava di molte riparazioni. La compagnia di assicurazioni normalmente non avrebbe assicurato una casa che non avesse un cablaggio elettrico aggiornato, ma John ed Elizabeth erano clienti da alcuni anni e non avevano mai fatto reclami. Hanno anche assicurato la loro auto con la stessa compagnia. Il loro agente ha deciso di sottoporre il loro caso alla sottoscrizione.

John ed Elizabeth hanno promesso di riparare il cablaggio elettrico entro 30 giorni. Il dipartimento di sottoscrizione ha esaminato il loro profilo e ha deciso che erano a proprio agio nell’assumere il rischio. Il sottoscrittore ha informato l’agente che non avrebbe annullato la polizza di assicurazione sulla casa a causa della mancanza di riparazioni, ma avrebbe invece temporaneamente aumentato la franchigia e avrebbe dato a John ed Elizabeth 30 giorni per portare a termine il lavoro.

Nota: i termini della polizza potrebbero tornare a una franchigia più ragionevole dopo un leggero aumento quando sono state soddisfatte determinate condizioni.

Reclami multipli di assicurazione auto

Mary ha fatto tre richieste di risarcimento sulla sua polizza di assicurazione auto in cinque anni, ma ha un record di guida perfetto a parte questo. La compagnia di assicurazioni vuole continuare ad assicurarla, ma deve fare qualcosa per rendere nuovamente redditizio il rischio. Viene pagato $ 1.400 in crediti per il vetro, ma Mary paga solo $ 300 all’anno per la copertura del vetro e ha una franchigia di $ 100.

Il sottoscrittore esamina il file e decide di offrire nuove condizioni a Mary al momento del rinnovo. L’azienda accetta di offrirle una copertura completa ma aumenterà la sua franchigia a $ 500. In alternativa, offrono di rinnovare la polizza con una copertura di vetro limitata. Questo è il modo in cui il sottoscrittore riduce al minimo il rischio pur fornendo a Mary l’altra copertura di cui ha bisogno, come responsabilità e collisione.

Punti chiave

  • La sottoscrizione di un’assicurazione è una valutazione di quanto sarebbe rischioso per un assicuratore emettere una copertura a un determinato individuo o società date le circostanze uniche di tale individuo o società.
  • Il processo misura la probabilità che l’assicurato presenti un reclamo costoso e se l’assicuratore perderà denaro emettendo la polizza.
  • Sottoscrittori, agenti e broker lavorano tutti per la compagnia di assicurazioni, ma un agente o un broker ha anche il dovere di servire i migliori interessi dell’assicurato. 

Cosa sono i premi assicurativi? Definizione ed esempi

Cosa sono i premi assicurativi?  Definizione ed esempi

In termini più semplici, il premio assicurativo è definito come l’importo di denaro che la compagnia di assicurazioni ti addebiterà per la polizza assicurativa che stai acquistando. Il premio assicurativo è il costo della tua assicurazione.

Ecco le basi per aiutarti a capire cos’è un premio assicurativo e come funziona.

Cos’è il premio assicurativo?

Tutti sanno che l’assicurazione costa denaro, ma un termine che è spesso nuovo quando inizi a comprare l’assicurazione per la prima volta è “premio”. In genere, il premio è l’importo pagato da una persona (o un’azienda) per le polizze che forniscono una copertura assicurativa per auto, casa, assistenza sanitaria o sulla vita.

Come funzionano i premi assicurativi

I premi assicurativi di solito hanno un calcolo di base, quindi in base alle tue informazioni personali, posizione e altre informazioni avrai sconti che vengono aggiunti al premio di base che riduce il tuo costo.

Per ottenere tariffe preferenziali o premi assicurativi più competitivi o più economici, vengono utilizzate informazioni aggiuntive. Descriviamo questi fattori in maggior dettaglio nella sezione sui quattro fattori che determinano il premio di seguito. 

Il premio assicurativo a volte viene pagato su base annuale, semestrale o mensile. Se la compagnia di assicurazioni decide di volere il premio assicurativo in anticipo, potrebbe anche richiederlo. Questo è spesso il caso in cui una persona ha avuto in passato la cancellazione della propria polizza assicurativa per mancato pagamento.

Il premio è la base del tuo “pagamento assicurativo”. Un premio assicurativo può essere considerato come reddito imponibile in alcuni casi (ad esempio, copertura per un’assicurazione sulla vita di gruppo che supera i $ 50.000 ed è sostenuta direttamente o indirettamente da un datore di lavoro). Inoltre, potrebbero essere aggiunte commissioni di servizio a seconda delle leggi locali sull’assicurazione e del fornitore del contratto. La National Association of Insurance Commissioners ‘Guidelines o l’ufficio del tuo State Insurance Commissioners può fornirti maggiori informazioni sulle tue normative locali se metti in dubbio le tasse o gli addebiti sul tuo premio.

Eventuali costi aggiuntivi, come commissioni di emissione o altri costi di servizio, non sono considerati premi e saranno dettagliati separatamente sul premio o sull’estratto conto.

Quanto costa un premio assicurativo?

Un premio assicurativo varia a seconda del tipo di copertura che stai cercando e del rischio.

Questo è il motivo per cui è sempre una buona idea acquistare un’assicurazione o lavorare con un professionista assicurativo che può acquistare i premi con diverse compagnie di assicurazione per te.

Quando le persone cercano un’assicurazione, possono trovare diversi premi addebitati per il costo della loro assicurazione con diverse compagnie di assicurazione e risparmiare un sacco di soldi sui premi assicurativi, semplicemente trovando una società che è più interessata a “scrivere il rischio”.

Quali fattori determinano il premio?

Un premio assicurativo è solitamente determinato da quattro fattori chiave:

1. Tipo di copertura

Le compagnie di assicurazione offrono diverse opzioni quando si acquista una polizza assicurativa. Più copertura ottieni, o più copertura sceglierai, più alto sarà il tuo premio assicurativo.

Ad esempio, quando si esaminano i premi per l’assicurazione sulla casa, se si acquista una polizza assicurativa domestica aperta pericoli o con copertura di tutti i rischi, sarà più costosa di una polizza assicurativa sulla casa denominata pericoli che copre solo le basi.

2. Importo della copertura e costo del premio assicurativo

Che tu stia acquistando un’assicurazione sulla vita, un’assicurazione auto, un’assicurazione sanitaria o qualsiasi altra assicurazione, pagherai sempre più premio (più denaro) per importi di copertura più elevati.

Questo può funzionare in due modi, il primo è piuttosto semplice, il secondo è un po ‘più complicato, ma un buon modo per risparmiare sui premi assicurativi:

  • L’importo della tua copertura può essere modificato dal valore in dollari che desideri su qualunque cosa tu stia assicurando. Ad esempio, assicurare una casa per $ 250.000 sarà diverso dall’assicurare una casa per $ 500.000. È piuttosto semplice: maggiore è il valore in dollari che si desidera assicurare, più costoso sarà il premio
  • Puoi pagare meno soldi per lo stesso importo di copertura se prendi una polizza con una franchigia più alta. Ad esempio, nell’assicurazione sulla casa, puoi risparmiare fino al 25% aumentando la franchigia da $ 500 a $ 1.000. Nel caso di assicurazioni sanitarie o polizze sanitarie integrative, non solo puoi prendere franchigie più alte, ma anche prendere in considerazione polizze con diverse opzioni come co-pay più alti o periodi di attesa più lunghi. 

3. Informazioni personali del richiedente la polizza assicurativa

La tua storia assicurativa, il luogo in cui vivi e altri fattori della tua vita vengono utilizzati come parte del calcolo per determinare il premio assicurativo che verrà addebitato. Ogni compagnia di assicurazioni utilizzerà criteri di valutazione diversi.

Alcune aziende utilizzano punteggi assicurativi che possono essere determinati da molti fattori personali, dal rating del credito alla frequenza degli incidenti stradali o alla storia dei sinistri personali e persino all’occupazione. Questi fattori si traducono spesso in sconti sul premio di una polizza assicurativa.

Per l’assicurazione sulla vita, verranno utilizzati anche altri fattori di rischio specifici della persona assicurata, che possono includere età e condizioni di salute.

Le compagnie di assicurazione hanno clienti target, proprio come qualsiasi attività commerciale. Per essere competitive, le compagnie di assicurazione determineranno qual è il profilo dei clienti che vogliono attirare e creeranno programmi o sconti per attirare i loro clienti target.

Ad esempio, una compagnia di assicurazioni può decidere di voler attirare anziani o pensionati come clienti, mentre un’altra fisserà il prezzo dei loro premi per attirare giovani famiglie o millennial.

4. Concorrenza nel settore assicurativo e area target

Se una compagnia di assicurazioni decide di voler perseguire in modo aggressivo un segmento di mercato, può deviare i tassi per attirare nuovi affari. Questo è un aspetto interessante del premio assicurativo perché può modificare drasticamente le tariffe su base temporanea o più permanente se la compagnia di assicurazioni sta avendo successo e ottenendo buoni risultati sul mercato. 

Chi decide il premio assicurativo?

Ogni compagnia di assicurazioni ha persone che lavorano in varie aree della valutazione del rischio.

Gli attuari, ad esempio, lavorano per una compagnia di assicurazioni per determinare:

  • la probabilità di un rischio e pericoli
  • i costi associati all’evento di un disastro o di un sinistro e quindi gli attuari devono creare proiezioni e linee guida basate su queste informazioni

Usando i calcoli, gli attuari determinano quanto costo sarà coinvolto nel pagamento dei sinistri e quanto denaro la compagnia di assicurazione dovrebbe raccogliere per assicurarsi di guadagnare abbastanza per pagare potenziali richieste e anche guadagnare denaro.

Le informazioni fornite dagli attuari aiutano a plasmare la sottoscrizione. Ai sottoscrittori vengono fornite le linee guida per sottoscrivere il rischio, e una parte di questo determina il premio.

La compagnia di assicurazioni decide quanto denaro addebiterà per il contratto di assicurazione che ti stanno vendendo.  

Cosa fa la compagnia di assicurazioni con i premi assicurativi?

La compagnia di assicurazioni deve raccogliere i premi da molti e assicurarsi che risparmino abbastanza di quei soldi in attività liquide per poter pagare i crediti di pochi.

La compagnia di assicurazioni prenderà il tuo premio e lo metterà da parte, lasciandolo crescere ogni anno in cui non hai un reclamo. Se la compagnia di assicurazioni raccoglie più denaro di quello che paga in costi di reclamo, costi operativi e altre spese, sarà redditizio.

Perché cambiano i premi assicurativi?

Negli anni redditizi, una compagnia di assicurazioni potrebbe non aver bisogno di aumentare i premi assicurativi. In anni meno redditizi, se una compagnia di assicurazioni sostiene più sinistri e perdite del previsto, potrebbe dover rivedere la propria struttura dei premi assicurativi e rivalutare i fattori di rischio in ciò che sta assicurando. In casi come questo, i premi possono aumentare.

Esempi di adeguamenti dei premi assicurativi e aumenti delle tariffe

Hai mai parlato con un amico assicurato con una compagnia di assicurazioni e li hai sentiti dire quali ottime tariffe hanno, poi lo hai confrontato con la tua esperienza con i prezzi per la stessa compagnia, e se fosse stato completamente diverso?

Ciò potrebbe accadere in base a vari fattori personali, sconti o fattori di posizione, nonché alla concorrenza o all’esperienza di perdita della compagnia di assicurazioni.

Ad esempio, se gli attuari della compagnia di assicurazioni riesaminano una determinata area un anno e determinano che ha un basso fattore di rischio e addebitano solo premi minimi quell’anno, ma poi entro la fine dell’anno vedono un aumento della criminalità, un grave disastro, perdite elevate, o rimborsi dei sinistri, li indurrà a rivedere i loro risultati e modificare il premio che addebitano per quell’area nel nuovo anno.

Di conseguenza, quell’area vedrà un aumento del tasso. La compagnia di assicurazioni deve farlo per poter rimanere in attività. Le persone in quella zona possono quindi guardarsi intorno e andare da qualche altra parte.

Valutando i premi in quella zona più alti di prima, le persone possono cambiare la loro compagnia di assicurazioni. Poiché la compagnia di assicurazioni perde i clienti in quell’area che non sono disposti a pagare il premio che vogliono addebitare per quello che hanno determinato come rischio, la redditività della compagnia di assicurazioni oi rapporti di perdita probabilmente diminuiranno.

Un minor numero di richieste di risarcimento e un’adeguata tariffazione dei premi per i rischi consentono alla compagnia di assicurazioni di mantenere costi ragionevoli per il proprio cliente target.

Come ottenere il premio assicurativo più basso

Il trucco per ottenere il premio assicurativo più basso è trovare la compagnia di assicurazioni più interessata ad assicurarti.

Quando le tariffe di una compagnia di assicurazioni diventano troppo alte all’improvviso, vale sempre la pena chiedere al proprio rappresentante se c’è qualcosa che può essere fatto per ridurre il premio.

Se la compagnia di assicurazioni non è disposta a modificare il premio che ti sta addebitando, fare shopping potrebbe trovarti un prezzo migliore. Fare acquisti in giro ti darà anche una migliore comprensione del costo medio dell’assicurazione per il tuo rischio.

Chiedere al tuo rappresentante assicurativo oa un professionista assicurativo di spiegare i motivi per cui il tuo premio aumenta o se ci sono opportunità per ottenere sconti o ridurre i costi del premio assicurativo ti aiuterà anche a capire se sei in grado di ottenere un prezzo migliore e come farlo così. 

Punti chiave

  • Il premio assicurativo è l’importo pagato alla compagnia assicurativa per la polizza assicurativa che stai acquistando.
  • La tua storia assicurativa, il luogo in cui vivi e altri fattori vengono utilizzati come parte del calcolo per determinare il prezzo del premio assicurativo.
  • I premi assicurativi variano a seconda del tipo di copertura che stai cercando.
  • Ottenere un buon prezzo per il premio assicurativo richiede di guardarsi intorno per una compagnia di assicurazioni interessata a coprirti.